Disabilità, Lacorazza: cinque proposte da realizzare subito

Gianni Lacorazza
Total
0
Shares

Dalle iniziative per la giornata mondiale del 3 dicembre alle azioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche, il lavoro, i trasporti ed il turismo accessibile

PREMESSA – PRIMA PROPOSTA – SECONDA PROPOSTA – TERZA PROPOSTA – QUARTA PROPOSTA – QUINTA PROPOSTA

© 2013 - 25.10.2018_Disabilità, conferenza stampa di Piero Lacorazza

“La Basilicata è una regione piccola, che può diventare un modello di inclusione e presentarsi nel 2019, anche per l’attenzione che avremo con Matera capitale europea della cultura, come una regione ‘senza barriere’. Non si sta discutendo di cose da fare nei prossimi anni, ma nell’immediato”. Lo ha detto il consigliere regionale del Pd Piero Lacorazza, che oggi in una conferenza stampa ha presentato “cinque proposte concrete da realizzare subito, a partire dalle iniziative per il 3 dicembre, che è la giornata mondiale per le persone con disabilità”.

“Abbiamo tagliato i vitalizi a coloro che li percepiscono – ha aggiunto Lacorazza – destinando risorse a iniziative di solidarietà, sulla base di una proposta di un ragazzo a cui voglio molto bene, Stefano Mele. Tra l’altro quest’anno ricorre anche il venticinquesimo anniversario dell’Associazione italiana persone down, e mi sembra un’occasione buona per una riflessione su come ha funzionato il Piano triennale della disabilità, finanziato con 9 milioni di euro in tre anni, e per dire ai Comuni aderire alla convenzione Onu per le persone con disabilità, così come ha fatto il Consiglio regionale approvando una legge che ho proposto all’inizio della legislatura. Ed è anche l’occasione per verificare il funzionamento dell’Osservatorio che è stato istituito”.

La seconda proposta riguarda invece le iniziative per l’abbattimento delle barriere architettoniche. “Ci sono 1.600 domande arretrate di famiglie, 1.000 delle quali con alta priorità, che richiedono un investimento di 11 milioni e mezzo. E ci sono i 15 milioni destinati dal governo alla Basilicata per gli anni 2015/2020”, afferma ancora Lacorazza che chiede al governo regionale “di utilizzare nelle prossime settimane una metà di queste risorse per i privati, mentre 1,5 milioni di euro disponibili con la legge 7 per il 2019, potrebbero essere utilizzati per gli edifici pubblici”.

C’è poi la questione del trasporto pubblico locale, con la Regione “che si appresta ad effettuare un investimento di 10 milioni di euro per rinnovare il parco autobus. Somme da destinare non solo all’abbattimento delle emissioni ma anche a mezzi accessibili per il trasporto pubblico, come pure occorre destinare risorse per le spiagge accessibili, come è scritto anche in un ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale il 10 agosto su mia proposta. In Europa ci sono 50 milioni di turisti con disabilità, realizzare spiagge attrezzate per i turisti con disabilità è anche un’opportunità per lo sviluppo turistico della Basilicata”.

La quinta proposta riguarda infine il tema del lavoro. “Ho chiesto – spiega Lacorazza – di riaprire il bando #Destinazioneover35, aggiungendo altri 2 milioni di euro per le persone con disabilità, dopo le 150 domande presentate si potrebbe fare spazio ad altre richieste. E infine, come chiede l’ordine del giorno approvato il 10 agosto, occorre sottoscrivere un protocollo d’intesa, già trasferito alla Giunta regionale, per affidare direttamente quota parte dei servizi a cooperative di tipo b, quelle che rendono protagoniste le persone con disabilità”.

“Come si vede – conclude Lacorazza – si tratta di cinque azioni concrete, che si possono realizzare in poche settimane per dare risposte concrete alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Perché così si costruisce concretamente un futuro senza barriere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × cinque =

You May Also Like