Processo estinzione Comunità montane, I Ccp approva atto

Gianni Lacorazza
Total
0
Shares
La prima Commissione consiliare permanente, presieduta da Piero Lacorazza (Pd), riunitasi in mattinata presso il parlamentino delle Commissioni ha approvato all’unanimità dei consiglieri presenti (Lacorazza e Robortella, Soranno, Galante, Mollica, Leggieri e Romaniello) una delibera di Giunta regionale con la quale si autorizza la vendita  di un bene  immobile sito  in Chiaramonte di proprietà della soppressa Comunità Montana Alto Sinni. Sull’argomento è stato audito il dirigente del dipartimento Presidenza della Giunta regionale, Ufficio Autonomie Locali e decentramento Amministrativo, Emilio Libutti, che ha fornito delucidazioni in merito, precisando che il provvedimento rientra nelle attività residuali del processo di estinzione delle soppresse Comunità Montane. L’immobile, costituito da un appartamento e un locale ubicati nel centro di Chiaromonte, ha specificato Libutti, sarà alienato attraverso asta pubblica.

Successivamente, vi è stata la presa d’atto sulla delibera di Giunta regionale riguardante la nomina dell’amministratore unico della società ‘Sviluppo Basilicata’. Il dirigente del dipartimento Presidenza della Giunta, Ufficio Risorse Umane e Organizzazione, Gerardo Travaglio, ha comunicato che l’assemblea dei soci della Società ‘Sviluppo Basilicata’, dopo aver valutato la presenza dei requisiti previsti dalla normativa in materia di società a partecipazione pubblica, nonché l’assenza delle specifiche ipotesi di inconferibilità, ha proposto di andare in continuità, riconfermando Gaetano Antonio Torchia quale Amministratore unico della Società.

Oltre al presidente dell’organismo, Piero Lacorazza (Pd), hanno partecipato alla riunione i consiglieri Vincenzo Robortella e Achille Spada (Pd),  Gianni Leggieri (M5s), Giannino Romaniello e Aurelio Pace (Gm), Giuseppe Soranno (Pp), Gianni Rosa (Lb-Fdi), Paolo Galante (Ri),Francesco Mollica (Udc), Michele Napoli e Nicola Benedetto .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × cinque =

You May Also Like