Lacorazza: chiedo scusa agli operai della Lear.

Gianni Lacorazza
Total
0
Shares

Non chiedo scusa al PD o alla maggioranza di CSX per aver incontrato ieri il candidato Presidente del M5S per evitare il voto delle elezioni regionali a maggio visto che con la Lega governano il Paese; ora tocca a loro.

Mi sarei atteso le scuse da quanti, oggi nel PD, attaccano, anche con giuste considerazioni di merito, la gestione da parte di alcuni Parlamentari lucani e del Governo Conte dell’affare petrolio in Basilicata; mi sarei atteso le scuse per aver difeso l’art. 38 della legge Sblocca Italia. Mi sarei atteso le scuse per le scelte politiche fatte all’indomani del referendum trivelle del 17 aprile 2016.

Le scuse non sono nel linguaggio della politica e dei politici.

Io chiedo scusa agli operai della Lear che per giorni hanno scioperato per far valere i propri diritti. 

Quanta distanza tra la loro ansia per il futuro e la tarantella del voto delle elezioni regionali.

Lo sciopero è finito e speriamo che l’accordo raggiunto sia rispettato.

Chiedo scusa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici + nove =

You May Also Like