ASviS: primo appuntamento tra delegazione dei soggetti lucani aderenti promosso da Fondazione Appennino

Gianni Lacorazza
Total
0
Shares

Primo appuntamento tra delegazione dei soggetti lucani aderenti ad ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile promosso oggi a Potenza da Fondazione Appennino in collaborazione con Università degli Studi della Basilicata e Camera di Commercio della Basilicata.

All’incontro ha partecipato in videoconferenza, per tutta la sua durata, il portavoce nazionale ASvis e già Ministro per il Lavoro, Enrico Giovannini.

L’obiettivo era di avviare una prima interlocuzione tra soggetto locali per costituire la rete regionale ASviS in virtù del fatto, come ha sottolineato Piero Lacorazza, direttore della Fondazione Appennino che “Lo stesso Rapporto Asvis ritiene fondamentale la stretta collaborazione tra Asvis nazionale e reti regionali”

Spinta a collaboare anche nei saluti di Michele Somma (presidente #CamComBas) e Aurelia Sole (rettrice #Unibas). “Necessario il coraggio in alcune scelte di sistema organizzativo e tecnologico – sostiene Somma – per raggiungere alcuni obiettivi che vanno nella direzione dei temi indicati nei 17 goal di #Agenda2030“. Aggiunge poi la rettrice Sole dell’università lucana “come Ateneo abbiamo strutturato il nostro Piano Strategico periferico sugli obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”.
Intervenuta anche la Confederazione Italiana Agricoltori di Basilicata “Per il mondo agricolo sarà fondamentale il rapporto tra Asvis e le reti regionali – ha sostenuto il presidente Donato Di Stefano – innanzitutto per dare sicurezza ai luoghi dove si hanno le produzioni. L’agricoltura 4.0 può essere leva formidabile per dare prospettiva alle aree interne innovando le imprese e colmare il divario rispetto ad altre realtà produttive. E la #Basilicata con l’aiuto di Asvis può essere regione trainante e innovativa anche per gli obiettivi di #Agenda2030″

A tutti Enrico Giovannini ha garantito l’avvio di un percorso di collaborazione. “Numerose solo le azioni da poter metter in campo – ha dichiarato. Importante è la condivisione con gli attori locali per costruire strategie mirate a raggiungere gli obiettivi di #Agenda2030 nei territori. Nelle reti territoriali la collaborazione dovrà vedere necessariamente la valorizzare dei contributi che vengono dal basso, in particolare in agricoltura, dove Asvis è impegnata nella direzione della sostenibilità in ambito di produzioni. Bisogna quindi immaginare una strategia di sviluppo sostenibile di un area interna prendendo alcuni temi indicati nei goal e declinarli sui vari territori in modo diverso rispetto al passato.”
“Il Festival italiano dello sviluppo sostenibile – ha concluso Giovannini lanciando l’appuntamento anche in #Basilicata – è occasione per i territori di trovare opportunità per i vari partner e implementare azioni di sviluppo locale”.

Il Presidente Giovannini sarà in Basilicata l’8 e il 9 Giugno per partecipare ad una iniziativa della Fondazione Appennino e per dare vita alle rete ASviS Basilicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =

You May Also Like